Rendite passive

Come generare rendite passive

Le rendite passive sono alla base del concetto di ricchezza. Ogni persona ricca, può definirsi tale perché in qualche modo possiede qualcosa in grado di generare delle rendite passive, ovvero dei profitti mensili senza bisogno di lavorare direttamente nelle attività che generano tali profitti. 

 Crearsi una rendita sembra essere un argomento destinato solo ai ricchi e invece, in questo blog, voglio dimostrarti che non è esattamente così e che anche tu puoi crearti una rendita senza essere ricco e senza alcuna proprietà.

Se ancora non lo hai fatto .. vai subito a vedere come generare una rendita passiva con My Lead Gen Secret, un sistema innovativo che si basa sul mail marketing davvero molto efficace.

Prima, il concetto di rendita era legato fondamentalmente alle proprietà da affittare a terze persone e da quelle ricavare una rendita. Ovviamente, per avere una rendita in questo modo occorre possedere delle proprietà che possono essere messe in affitto. Ma lo scopo di questa pagina è quello di fornire indicazioni su come crearsi una rendita partendo da zero, senza alcuna proprietà alle spalle ereditata da chissà chi e senza alcun capitale iniziale da investire. 

Definizione di rendita passiva

Definiamo prima il concetto di rendita passiva. La rendita passiva, conosciuta all’estero come passive income è un entrata che riceviamo in modo automatico, ma per ottenerla vuol dire che prima abbiamo dovuto compiere un lavoro in grado di realizzarla. 

Quindi, aggiungiamo un altro tassello fondamentale che è quello di comprendere che per creare delle entrate passive dobbiamo lavorare in modo tale che a un certo punto il nostro lavoro per tale entrata terminerà ma le entrate continueranno ad esserci.

Quello di crearsi delle rendite passive è un diverso modo di lavorare. Non si tratta del classico stipendio di lavoratore dipendente dove guadagneremo solo se lavoreremo quotidianamente con pochi giorni all’anno di ferie, né di un lavoro autonomo in cui se smettiamo di lavorare, termineranno anche i profitti. 

Il lavoro per creare dei guadagni passivi è finalizzato ad un unico obiettivo, quello di lavorare intensamente per un certo periodo di tempo in modo tale da generare profitti che si manterranno nel tempo, anche quando avremo smesso di lavorare  in tale attività.

Risulta chiaro che non vi sto facendo vedere la luna nel pozzo, ma vi sto dicendo che è possibile generarsi delle rendite passive senza disporre di ricchezze di alcun tipo in fase di start up, e adesso vedremo i vari modi.

Esistono pertanto diversi modi per crearsi delle rendite passive partendo da zero e in questa pagina vedremo come fare.

I programmi di affiliazione possono diventare fonti di rendite passive se gestiti in un certo modo. Come?

Molti svolgono l’attività di affiliate marketer acquistando sponsorizzate, su facebook per esempio, e, chi è bravo a farlo, ci riesce anche raggiungendo degli elevatissimi profitti, trasformando 1000 euro di sponsorizzate in due o tremila euro ogni volta e alla stessa stregua 50.000 euro in 100.000 e così via. Stoppando però le sponsorizzate il business rischia di fermarsi. Questo implica pertanto di dover continuare a lavorare, a crare campagne per garantirsi delle rendite passive in modo automatico. Chi invece utilizza la SEO ed è bravo a posizionare il proprio blog nel quale promuove prodotti piuttosto che servizi in affiliazione può magari non avere il problema di dover star sempre a lavorare e a creare campagne proprio perchè il proprio blog è posizionato in modo organico e quindi non c’è bisogno di un continuo intervento sui contenuti creati che, una volta ottimizzati, sono delle vere e proprie macchine che producono soldi. Ma qui potrebbe insorgere un altro problema, la concorrenza spietata che fa scendere i nostri contenuti nella serp di Google e con essi i nostri profitti.

Ma allora come possiamo fare crearci delle rendite passive automatiche attraverso i programmi di affiliazione? Dobbiamo individuare dei programmi di affiliazione che funzionino attraverso abbonamenti mensili.

Prendiamo ad esempio il programma di affiliazione di ClickFunnels, tale programma ci permette di guadagnare il 40% dei profitti generati dalle persone presentate che si aggirano intorno ai 38 dollari / mese per persona presentata. Quindi, se lavoriamo sodo attraverso sponsorizzate, o in modo organico con la SEO, solo per un certo periodo di tempo e riusciamo a generare una serie di abbonamenti, per esempio 100 abbonamenti, ci saremo garantiti una rendita mensile di circa $3800 senza bisogno di continuare a fare sponsorizzate o di ottimizzare i nostri contenuti o crearne continuamente dei nuovi per non rischiare di perdere posizioni su Google. 

Ecco, questo è un buon modo per crearsi una rendita passiva. 

Fondamentalmente tutti i programmi di affiliazione che funzionano a revenue share, ovvero che ci permettono di guadagnare non attraverso una CPA sul cliente ma attraverso una percentuale sui profitti generati dal cliente all’azienda alla quale ci siamo affiliati, possono diventare delle formidabili rendite passive.  

Come crearsi una rendita passiva scrivendo un libro o un kindle book su Amazon

Premetto che non parlerò solo di amazon in questa pagina, ma sicuramente è un ottimo partner per crearsi delle rendite passive. In questo caso vediamo come crearci una rendita passiva scrivendo libri da vendere su Amazon.

Innanzitutto, perché proprio su Amazon? La risposta principale qui è molto semplice. Perché Amazon è come se fosse un negozio con milioni e milioni di visitatori provenienti da tutto il mondo, Italia inclusa, che ogni giorno vengono a cercare qualcosa che gli interessa, tra cui libri e manuali di qualsiasi genere. È inutile scrivere un libro e metterlo sugli scaffali di un negozio in cui entrano poche persone, meglio metterlo dove c’è continua affluenza h24 in modo da avere più possibilità di trovare qualcuno disposto ad acquistarcelo.

Ok, ma adesso mi potrete dire, ma per scrivere ci vuole talento, fantasia, grosse capacità intellettuali. La risposta è si, ma anche no. Su Amazon è possibile vendere anche manuali di poche pagine, tutorial, guide, libri di ricette, libri sul faidate e molto altro ancora. Questi possono essere fatti stampare direttamente tramite Amazon o venduti come Kindle book, ovvero come libri digitali da poter leggere con qualsiasi dispositivo elettronico come il Kindle, o anche un computer o uno smartphone.

Vi posso garantire che una volta scritto il primo libro e cominciato a vedere le prime vendite, vi verrà voglia di scrivere un secondo libro e poi un terzo e molti altri ancora. Ogni libro/manuale, diventerà una vostra nuova fonte di rendita. 

Il successo da questa tipologia di attività dipenderà molto dall’argomento trattato. Se scriverete il vostro kindle book su un argomento per il quale c’è richiesta, c’è mercato, allora ci sono buone possibilità di riuscire a generare delle vendite continue e quindi delle rendite passive.

Esistono svariati metodi per creare delle rendite passive e questo del kindle book, sebbene sia un metodo che non richiede alcuno tipo di investimento è solo uno dei tanti. 

Privacy Policy | Cookies Policy | Contatti
© 2020 HTAM.it è Gestito da SEO Enterprise s.r.l.s. – Via Rossilli 42 – 80047 – San Giuseppe Ves.no (NA) – P.IVA 08008571211 Tutti i Diritti sono riservati. E’ vietata qualsiasi riproduzione, anche parziale

This website is not part of Facebook or Facebook Inc. Additionally, this website is not endorsed by Facebook in any way, Facebook is a trademark of Facebook Inc.